To (Brain) Train, or not to (Brain) Train

Vi è mai capitato, dopo aver fatto (o durante) un po’ di esercizio, di sentirvi più lucidi, e magari anche più creativi?
Forse la scienza ha qualcosa da dirvi a riguardo, stando ad un articolo pubblicato qualche giorno fa su Scientific American (e che quindi potreste trovare in uno dei prossimi numeri di Le Scienze).

Con l’esercizio, infatti, aumentano la pressione sanguigna e il flusso del sangue nel corpo, includo il cervello: questo vuol dire che gli state fornendo più energia e più ossigeno. Ma la cosa non finisce qui. Come viene spiegato nell’articolo sopra citato, ci sono alcuni effetti a più lungo termine:

Un’altra spiegazione del perché una bella sudata in palestra aumenti le nostre capacità mentali è data dal fatto che l’ippocampo, una parte del cervello critica per l’apprendimento e la memoria, è altamente attiva durante l’esercizio. Alcune ricerche hanno mostrato che quando i neuroni in questa struttura sono stimolati, le nostre funzioni cognitive migliorano.
Ad esempio studi effettuati nei topi hanno rivelato che la corsa migliora l’apprendimento spaziale, mentre altre ricerche recenti hanno osservato che l’esercizio aerobico può addirittura invertire il restringimento dell’ippocampo, che avviene naturalmente con l’età, e di conseguenza ha un ruolo attivo nel miglioramento della memoria in adulti più anziani. Ancora un altro studio ha scoperto che gli studenti che fanno esercizio fisico hanno risultati migliori nei test rispetto a quelli meno atletici.

Se ci pensate ha assolutamente senso, e di sicuro si riflette in quello che abbiamo detto riguardo allo stimolare la creatività con una passeggiata o un po’ di esercizio.


Pinterest

, ,